Company Logo

Italian English French German

Login

Assistenza Online

LibreOffice 3.5, ufficio più libero

(0 - voto utenti)


Terza major release per la suite libera dedicata alla produttività. Ulteriore passo verso un rinnovamento totale del codice. Senza tralasciare le nuove features. Il miglior sostituto di Microsoft Office!

 

 

 

L'organizzazione non profit The Document Foundation (TDF) aggiorna la famosa suite da ufficio con una nuova major release. Il changelog ufficiale parla di circa 30mila modifiche al codice, effettuate grazie alla cooperazione tra quello che fu il gruppo di OpenOffice.org e nuovi sviluppatori volontari.

La fondazione ha premiato con un attestato tutti gli utenti che hanno contribuito ai lavori, segnalando bug, effettuando test e traduzioni. A quanto pare, per la nuova versione della suite sono state rimosse intere librerie: migliaia di metodi obsoleti, non più utilizzati e retaggio di una legacy di anni sono spariti per alleggerire il codice e migliorare le prestazioni. Ulteriore passo verso un rinnovamento totale della suite.

Oltre a presentarsi più pulito e più leggero, LibreOffice 3.5 introduce una serie di funzioni. Le novità spaziano tra correttori ortografici, contatori di caratteri in tempo reale, funzioni tipografiche professionali, nuovi driver per il database PostgreSQL e supporto esteso fino a 10mila fogli per ogni singolo documento Calc.

LibreOffice 3.5 è già disponibile sulla pagina ufficiale del gruppo. Per la prima volta nella storia della suite libera e gratuita, TDF ha inoltre attivato la funzione di aggiornamento online, che informerà l'utente sulla presenza di nuove versioni scaricabili.

Fonte: PuntoInformatico

VLC 2.0, “Twoflower” un player per tutto!

(0 - voto utenti)


Il noto lettore multimediale torna con una versione ancora più completa, rinnovata nel codice e nell'interfaccia. Già disponibile la nuova versione sul sito: Videolan VLC


VLC


In casa VideoLAN fervono i preparativi per il salto di VLC, pronto a passare dall'attuale versione 1.1.1x alla 2.0. Questa major release del mediaplayer introdurrà nuove funzioni, nuovo look e la possibilità di leggere anche i Blu-ray. Nella speranza che il software, notoriamente leggero, non venga appesantito troppo.

La lista delle novità è davvero molto lunga. Il nuovo VLC apre i file con il trascinamento (drag&drop), supporta la modalità schermo intero di Lion (Mac), mastica archivi RAR e sfrutta equalizzatori e filtri per controllare gli effetti audiovisivi. È possibile cercare e scaricare sottotitoli senza uscire dal programma e controllare l'opacità dei testi in sovrimpressione sul filmato.

Video LAN sottolinea che si tratta di un lavoro mastodontico perché il codice è stato completamente riscritto. Il noto lettore gratuito continua ad includere i principali codec audio e video. Per quanto concerne il "supporto sperimentale" ai Blu-ray, il player non baderà ai codici regionali ma non saranno supportati i film con protezione anti-copia. La nuova interfaccia grafica per Mac abbandona il look essenziale e spigoloso per strizzare l'occhio alle smussature di iTunes.
La versione stabile sarà rilasciata entro questa settimana. Nel frattempo è già possibile provare la Release Candidate del programma, passando dai server FTP di Videolan. VLC 2.0 girerà su sistemi Windows, MAC OS X e Linux. Il player per Windows sarà disponibile anche in versione 64 Bit e in una edizione "portable", che si avvierà senza installarsi sul computer.

Fonte: Punto-Informatico
 

Google X, il luogo segreto dove si disegna il futuro...

(0 - voto utenti)

 

 

IL LUOGO è segreto, anzi segretissimo, ma esiste. E' una vera bat-caverna, irraggiungibile ai più e pieno di ogni sorta di tecnologia futuristica. Solo che Batman in questo caso è Sergey Brin, uno dei fondatori di Google, e cervello di tutta l'operazione Google X. Un laboratorio tanto fantastico quanto clandestino, vero luna park dei ricercatori hi-tech, dove Google immagina e sperimenta il futuro. Con algoritmi di ricerca di nuova concezione 1, sì, ma anche un luogo in cui si incontrano robotica avanzata, domotica sperimentale, intelligenza artificiale e umana. Dove gli "Android" escono da tablet e smartphone e diventano sostituti elettronici delle persone fisiche. E su cui tutti mantengono il massimo riserbo.

Leggi tutto: Google X, il luogo segreto dove si...

Prezzi degli hard disk in impennata, speculatori all'opera!

(1 - voto utenti)


Il prezzo dei dischi fissi da 1 terabyte è salito del 180 percento a causa della difficile reperibilità in seguito alle alluvioni in Thailandia. La preoccupazione riguardo al blocco produttivo è condivisa da banche di investimento e aziende, ma un'impennata dei prezzi così esagerata è probabilmente frutto di speculazioni.
Come preventivato, le inondazioni che hanno interessato molte zone della Thailandia si sono ripercosse sul prezzo dei dischi fissi. In questo Paese, infatti, si produce il 25% degli hard disk su scala mondiale e l'allagamento di molte fabbriche ha comportato un fermo di produzione e una conseguente situazione di difficile reperibilità dei pezzi.
La prima ad essere stata danneggiata è stata Western Digital, che produce circa il 60% dei suoi hard disk nel Paese disastrato, seguita da Toshiba.



Fra le zone che hanno registrato i danni maggiori ci sono infatti Bang-Pa, Navanakorn e di Bangkadi, che sono tre siti industriali in cui si concentrava la produzione di componenti per dischi fissi. Al momento le stime parlano di una mancata produzione di un minimo di 50 milioni di unità, che si unisce all'incertezza sui tempi del ripristino totale della produttività delle fabbriche.

Leggi tutto: Prezzi degli hard disk in impennata,...

Gli occhiali per vedere il futuro...

(2 - voto utenti)

 

 

 

Google prepara le lenti Android, incorporeranno una fotocamera frontale, connettività, gps e microfono. Tra le applicazioni possibili la realtà aumentata, la navigazione e il networking sociale. All'inizio non saranno in vendita, Mountain View li utilizzerà come un esperimento per capire la reale portata di mercato.

UNO SGUARDO sul mondo firmato Google. Questo è il progetto di Mountain View, che sta mettendo a punto degli occhiali basati su Android, che permetteranno a chi li indossa di vedere il mondo in "realtà aumentata", di ricervere indicazioni direzionali via satellite e di essere connesso al web proiettato nel campo visivo. L'azienda al momento non commenta, ma le indiscrezioni sul progetto si rincorrono da un po'. E ora sembra che la data di lancio del dispositivo ottico sarà entro la fine del 2012. Viene dai progetti Google X , quelli top secret e futuristici, su cui l'azienda investe parecchie risorse.

Leggi tutto: Gli occhiali per vedere il futuro...




Copyright ® 2021 - Glesius Project S.r.l. - All right reserved.